quid tum

2013

Tecnica: oil on metal
Dimensioni: 51x100 cm

Max Gasparini è nato a Rovato BS nel 1970. Autodidatta, vive e lavora in provincia di Bergamo.

Le ragioni della mia pittura sono, come direbbe Sciascia, una storia semplice. Quando ero bambino e mi trovavo in una tempesta di emozioni sono capitato davanti al celebre quadro di Giorgione. Ero io quel bambino nudo? Non lo so, certamente quella era la mia tempesta. Alcuni mesi fa ho portato mia figlia a visitare la casa del Giorgione a Treviso e la vedo incantarsi di fronte al video in cui si parla della stranezza e del mistero di quel quadro. Eccomi di nuovo lì. Dipingo in bianco e nero su vecchi lenzuoli e carte e lamiere spiegazzate dal tempo. Cerco uno sguardo, mi abbandono ai gesti. Accetto le colature del colore e contemplo gli scarti che sul pavimento del mio studio nessuno vedrà ma che sono parte del mio lavoro. Come nelle storie delle antiche mitologie, molto resta non detto oltre e dentro il simbolo. Cerco la bellezza nel fantasma e nel mistero e mi ritrovo a dialogare con forme scultoree come in un museo platonico nella mia mente millenaria.