REVEREND GREEN

Tecnica:
2012 - cm 40x40 - olio su tela


Anna Muzi Falcone è nata a Roma , vive e lavora a Milano. Ha frequentato l’Accademia di Moda e Costume a Roma e la Central St. Martins School of Arts di Londra. Ha tenuto la sua prima personale nel 1998 presso la galleria Antonia Jannone di Milano. Tra il 2007 e il 2009 ha esplorato attraverso la pittura il quartiere in cui abita: la zona che gravita su via Paolo Sarpi, vale a dire la Chinatown ambrosiana. I suoi ritratti di giovani cinesi perfettamente inseriti nella movida milanese sono stati esposti presso lo Spazio Orso sedici di Milano, lo Spazio Per l’Arte Contemporanea di Lugano e lo Spazio Nuovo Centro Internazionale di Brera di Milano.
Attualmente Muzi ambienta i suoi dipinti nei supermercati, e preferibilmente nei reparti verdure e macelleria. Qui, sullo sfondo di confezioni ordinatamente impilate di bistecche di manzo tranci di pollame e ortaggi assortiti, ritrae postadolescenti dall’aria fiera, talvolta ammiccante, ma sempre vagamente minacciosa. Ognuno di loro brandisce un’arma: un oggetto totemico prelevato dall’immaginario cinematografico o televisivo, che resta però uno strumento efficace di difesa-offesa, con tutto il suo potenziale distruttivo. In un’allarmante associazione tra giovinezza, consumo massificato e violenza implicita, Muzi mette in luce l’ambiguità di un modello di adolescenza capace di esercitare un fascino tanto autentico quanto conturbante. Forse anche per il suo essere un modello di “alto consumo”. (Roberto Borghi)