Fake Venice

2014

Tecnica: Stampa digitale su forex
Dimensioni: 60x40 cm

Valerio Spisani nasce a Ferrara una quarantina di anni fa, e a nove anni riceve dalla nonna paterna la sua prima macchina fotografica come regalo di compleanno, anche se dopo qualche sporadico tentativo questa rimane chiusa nel cassetto in attesa di tempi migliori. Intanto prosegue gli studi di carattere informatico e comincia presto a lavorare nell'ambito IT, ma una delle sue più grandi passioni rimane il cinema, che lo porta a frequentare i maggiori festival italiani e a collaborare per anni in qualità di critico con alcune riviste del settore come Nocturno Cinema. L'interesse per tutto ciò che è immagine e suono e una intensa attività onirica lo portano a riavvicinarsi al mondo della fotografia, nel tentativo di cristallizzare le atmosfere del suo cinema e della sua musica amalgamate con le sue ossessioni. Dopo un periodo di apprendimento da autodidatta con macchine digitali e software di post produzione, comincia ad estendere il proprio interesse verso la fotografia analogica, sperimentando con le vecchie macchine ereditate dal nonno. Nel 2013 ha esposto sia in personali che in collettive a Ferrara, Padova e Foligno, è arrivato finalista in diversi concorsi (tra cui il Premio Occhi 2014) vincendo il secondo premio al Dancity Contest di Foligno nel 2013. Attualmente sta preparando un progetto da esporre a Parigi tra 2014 e 2015.