War Child

2013

Tecnica: olio su tela
Dimensioni: 80x80 cm

Nato a Catanzaro nel 1974. Vive e lavora a Bologna.
Nei lavori di Gabriele Talarico si mostra il lato interno delle persone e delle città, una sorta d’immagine rovesciata, invertita dal positivo al negativo, che mette in luce letteralmente) una visione diversa del mondo. Non è tanto importante la tecnica in sé, la sua originalità, ma la scelta di costruirci sopra una poetica. L’artista guarda alla fotografia come documento e archivio, come euristica per arrivare alla pittura, che resta il prodotto conclusivo. (...) L’artista non pratica nessuna forma di realismo, anche se è della realtà che si occupa e s’interessa. I suoi ritratti mettono in evidenza una generazione nascente, attraverso un almost blue che richiama in buio, la notte, che assorbe le figure nel momento in cui le fa rimbalzare sulla superficie.” [Valerio Dehò]
Essendo un giovane pittore evidenziatosi di recente nel panorama nazionale, Gabriele Talarico dipinge soprattutto bambini e adolescenti, invertendo l’immagine in negativo su uno sfondo scuro-opaco e ritagliando attorno alla figura una sorta di aureola contemporanea, al neon. I suoi personaggi assumono un valore metaforico della società odierna, ponendosi come piccoli ribelli antagonisti ma al contempo portatori di un fascino misterioso e irresistibile.

Luca Beatrice